Scrittori! Ecco come inviarci i vostri testi inediti

 

Come faccio a inviare un mio testo agli squadernauti?

Mandando una mail a squadernauti@gmail.com col testo allegato. Adoperando un formato, un font, un’interlinea e dei margini ragionevoli. Indicando almeno il proprio nome e il proprio cognome. Se volete aggiungere una nota biobibliografica, benissimo. Purché la nota sia, appunto, una nota: breve.

 

Che tipo di testi posso sottoporre agli squadernauti?

Accettiamo solo testi inediti (nemmeno mai apparsi on line o in ebook). E cerchiamo testi belli. Testi che osino: che naturalmente abbiano una loro compiutezza, eppure che guardino verso quel fuoco dove la parola non può arrivare ma a cui può tendere. Insomma, testi dotati di uno sguardo assoluto.

Se avete scritto qualcosa di bellissimo ma ammiccante, calibrato sui gusti di un certo pubblico o di una certa editoria, non inviatecelo.

 

Ma che genere di testi vogliono, gli squadernauti? E di quale lunghezza?

Leggiamo racconti, poesie, estratti di romanzo, scritti di poetica, interventi critici, recensioni di libri. La lunghezza deve essere inferiore alle quindicimila battute spazi inclusi.

 

Posso inviare agli squadernauti anche più di un testo?

Sì, ma con moderazione: al massimo tre per volta. (Per evitare l’invio di due mail con tre testi ciascuna a distanza di due minuti l’una dall’altra, si legga “al mese” anziché “per volta”).

 

In quanto tempo gli squadernauti leggeranno il mio testo? E risponderanno a tutti?

Ci impegniamo a leggere i testi entro venti giorni dall’invio (nel caso di invii multipli, uno dei testi sarà letto entro venti giorni, il secondo entro quaranta e l’eventuale terzo entro sessanta). Risponderemo solo a coloro i cui testi, che saranno davvero piaciuti agli squadernauti, verranno pubblicati su questo blog.

 

Leggete e recensite anche libri autopubblicati?

No.

 

(Gli squadernauti ringraziano chiunque vorrà inviarci uno o più testi).