L’assenza di Paolo

 
 
 

Si sono riuniti a cena.

C’è chi illustra i dettagli dell’ultimo viaggio, mostra le fotografie con lo smartphone, le ingrandisce, spiega, sciorina aneddoti; il solito malinconico si versa un bicchiere di vino e accenna, fingendo di non volerne parlare, all’ultima relazione finita male; la donna ancora piacente concede e non concede; quello celebre per le conquiste amorose si insinua in ogni spiraglio offertogli; uno sovrappeso racconta barzellette. Eccetera.

E Paolo dov’è?

Paolo non è venuto. Ha preferito rimanere a casa.1683489-poster-1280-marina-abramovic

Con la stessa ferocia con la quale sino a un attimo prima ciascuno parlava, spiattellava motivi e modi della propria esistenza, adesso tutti vogliono esprimere un giudizio sull’assenza di Paolo.

Al dolce si arriva a convenire che Paolo ha sempre mostrato un insopportabile senso di superiorità.

– Anche quando è con noi, – dice qualcuno, – si vede che c’è e non c’è, che in fondo non gli interessa frequentarci.

 

Se solo gli amici sapessero che non è affatto senso di superiorità, quello di Paolo.

Sottraendosi alla violenza delle relazioni, a quella giostra senza vincitori che è il dialogo, Paolo è l’unico a volere davvero e ugualmente bene a tutti, a volere davvero e ugualmente il bene di tutti.

Paolo è il solo ad aver capito che l’assenza non è la più vile delle scelte (vile è semmai arrogarsi il diritto di selezionare e preferire), bensì l’unica scelta senza scampo.

La vera scrittura è senza scampo. La vera scrittura dice l’assenza.

 
 

L’immagine proviene da qui.

 
 
 

Annunci

3 comments

  1. Mi è piaciuto molto (“…m’odia e fugge, / Per invidia non già, che non mi tiene / Maggior di se, ma perchè tale estima / Ch’io mi tenga in cor mio…”).

    E a Giovanni, invece – che di mestiere fa il critico letterario – che scelte capita di fare, ultimamente? Che si dice di lui a tavola?

    E che fa la sera, di questi tempi, Mario, che è un brillante dottorando in letteratura contemporanea, e collabora a un blog letterario molto seguito?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...